Farnese

tuscia

La cittadina di Farnese dista circa 45 km da Viterbo, sorge su di una roccia tufacea, in prossimità del Lago di Bolsena.

Il territorio sul quale oggi sorge il paese di Farnese fu abitato fin da epoche antichissime, precisamente fin dall’Età del Bronzo Finale, come dimostrano i ritrovamenti di numerosi reperti.

A partire dal periodo medievale la cittadina era nota con il nome di Farneto, dal 1100 Farnese fu un dominio del Conte Ranieri di Bartolomeo, in seguito divenne un possedimento della Contea degli Aldobrandeschi.

La storia del paese si lega fortemente a quella della omonima famiglia che lo controllò, quella dei Farnese appunto.

Con l’avvento dei Farnese, il paese, a partire dal XVI secolo ebbe un periodo di grande crescita, sia a livello politico che commerciale, successivamente, intorno al 1600 Farnese divenne un feudo della famiglia Chigi, per passare poi al Maresciallo De Boumont e ad Alessandro Torlonia.

Il XIX secolo è segnato dal fenomeno del brigantaggio, molto diffuso nel nord del Lazio e nel sud della Toscana, è in questo periodo che vivono alcuni dei briganti più famosi in questi territori, Domenico Tiburzi e Luciano Fioravanti.

Da Visitare : 

Monastero delle Clarisse e Chiesa di Santa Maria delle Grazie : La costruzione di tale complesso risale al 1560, quando Giulia Acquaviva, moglie del conte Pier Bertoldo Farnese, decise di far erigere un convento per la figlia, Suor Maria Francesca, appartenente all’ordine di Santa Chiara. La costruzione avvenne a partire da un preesistente convento, prima abitato da altri frati. Al monastero fu affiancata una chiesa, intitolata a Santa Maria delle Grazie, la chiesa custodisce alcuni preziosi affreschi, quali ad esempio uno, il più antico, risalente alla fine del XVI secolo, uno degli affreschi più belli è quello di che rappresenta il Matrimonio di Galeazzo Farnese e Isabella degli Anguillara. Tra le altre opere custodite nella chiesa di Santa Maria delle Grazie c’è anche una pala d’altare che rappresenta la Crocifissione.

Chiesa di Sant’Anna : La Chiesa di Sant’Anna è un piccolo edificio sacro che si trova appena fuori il paese di Farnese. Nota anche con il nome di Chiesa di Santa Maria della Caravella, è una costruzione molto semplice, edificata in seguito al 1577 e terminata nel 1584. La chiesa fu poi dedicata, per volere della famiglia Farnese, a Santa Anna, protettrice delle partorienti. All’interno della chiesa si trovano alcuni dipinti ed affreschi raffiguranti l’Annunciazione e la Presentazione del Bambino al Tempio, un dipinto raffigura la Madonna della Cavarella, ai lati della chiesa si trovano affreschi di San Giovanni Battista e di San Francesco.

Convento dei Cappuccini : Il Convento dei Cappuccini è un complesso che si trova nel borgo di Farnese. Abitato dai frati cappuccini fino al 1926. L’edificio fu costruito nel 1585 per volere di Mario Farnese, la chiesa che si affianca al convento custodisce le tombe di alcuni rappresentanti della famiglia Farnese, in particolare dello stesso Mario, fondatore e della moglie, Camilla Lupi.

Chiesa di Santa Maria della Neve : La Chiesa di Santa Maria della Neve si trova nel cuore del paese di Farnese. La chiesa viene fatta risalire al X secolo e, fino al XV secolo, fu sede parrocchiale, fino alla costruzione della Chiesa del Santissimo Salvatore. a chiesa ha una sola navata e la facciata esterna è realizzata con blocchi di tufo, le si affianca una torre campanaria, all’interno, sopra l’altare, si trova un affresco della Madonna del Buon Consiglio, risalente al 1600.