Canino

tuscia

Canino è un incantevole comune della provincia di Viterbo, nel nord della Tuscia, che conta 5.000 abitanti circa.

La cittadina di Canino si colloca in prossimità della costa del Mar Tirreno, nella Maremma Laziale.

Il paese di Canino sorge in posizione strategica a livello turistico, poiché si trova nelle vicinanze del Mare, con Marina di Montalto a pochi chilometri, di Vulci, una delle più importanti zone etrusco-romane sul territorio, alla montagna, con il Monte Amiata ed al Lago di Bolsena.

La storia della cittadina di Canino inizia in epoca antica, etrusca per la precisione, il nome deriverebbe da quello della Gens Caninia, proveniente di Vulci.

Il vero e proprio abitato sarebbe però nato solo nel medioevo, intorno all’800, a partire dal 1180 il paesino divenne parte, insieme alla cittadina di Cellere, a Viterbo, per volontà di Papa Alessandro III.

La cittadina rimase sotto il controllo di Viterbo fino al 1259, successivamente passò sotto il controllo di Tuscania, nel 1317 Farnese occupò il borgo, ma il controllo durò per poco, a partire dal 1351 la città passò sotto il controllo del prefetto di Roma e quindi dello Stato della Chiesa, nel 1445 comunque, Canino divenne nuovamente un dominio dei Farnese.

Canino donò i natali, nel 1648 ad Alessandro Farnese, divenuto papa nel 1534 con il nome di Paolo III.

Alla caduta della famglia Farnese, la città passò di nuovo sotto il controllo dello Stato della Chiesa, visse un periodo di grande rilievo sotto Luciano Bonaparte, fratello del più celebre Napoleone, che, nel 1814 acquistò il feudo e ne divenne “Il Principe di Canino e Musignano”, successivamente, nel 1853 i possedimenti vennero acquistati dalla famiglia dei Torlonia, che ne detennero il controllo fino all’Unità d’Italia.

La cittadina di Canino si rende importante, oltre che per la sua storia e i suoi monumenti, anche e soprattutto per il vino e l’olio che produce, in particolar modo l’olio, OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA CANINO DOP.

Da Visitare : 

Castellardo : Castellardo è un insediamento fortificato che sorge appena fuori il paese di Canino. Il nome deriverebbe, secondo le ricostruzioni dalla lingua francese. I primi proprietari di tale insediamento fortificato fu la famiglia dei Lombardi, ricordata per la prima volta nel 1175. Fu sede papale fino al 1337, successivamente divenne un possedimento della famiglia degli Orsini.

– Chiesa Collegiata dei Santissimi Andre e Giovanni Battista : La Chiesa Collegiata dei Santissimi Andrea e Giovanni Battista si trova nella piazza principale del paesino di Canino, fu edificata tra il 1783 ed il 1793. La costruzione della chiesa ebbe inizio a partire da un preesistente edificio sacro. La chiesa è stata realizzata in stile neoclassico, si divide in tre navate, alla collegiata si affianca un campanile, successivo al 1818, ed alto circa 30 mt. All’interno della chiesa sono custodite alcune importanti opere d’arte quali ad esempio una tavola raffigurante il Presepe, risalente al 1300, un dipinto della Madonna con i Santi, di Mariotto Albertinelli, del 1400, un Fonte Battesimale del 1474, un ritratto di Pio VII, di Wicar.

 Chiesa di Santa Croce : La Chiesa di Santa Croce è una delle chiese storiche del paese di Canino. Edificata intorno all’anno mille, la chiesa appartenne all’Arciconfraternita del gonfalone di Roma. La chiesa venne elevata a parrocchia nel 1693, è in stile romanico ed ha un’unica navata. All’interno, la Chiesa custodisce un Crocifisso in Legno, un dipinto dei Santi Domenicani, un dipinto della Deposizione, risalente al 1500. 

Complesso di San Francesco : Il Complesso di San Francesco si trova appena fuori il centro storico di Canino, alla fine di quello che viene riconosciuto come il “Borgo Superiore”. Il complesso fu fatto costruire nel XV secolo per volere di Gabriele Francesco Farnese, si compone di una chiesa, un Convento e due chiostri. La chiesa all’interno si divide in una unica navata, dispone di quattro cappelle e custodisce un dipinto di Sant’Antonio da Padova, del 1400 ed una Madonna con Bambino e Santi, del 1497